Pacciamare.

Prima dei rigori invernali è importante proteggere le zolle con le gemme dormienti dei futuri tralci coprendo la superficie con uno strato di circa 20 cm di corteccia e rami tritati. Questo sistema ha un molteplice vantaggio: oltre che da copertina per l’inverno, aiuterà durante la prossima stagione nel controllo delle erbacce, decomponendosi gradatamente arricchirià…

Problemi essiccazione.

Ecco qua la dimostrazione pratica dell’effetto dell’essiccazione casalinga nel forno comparata a quella eseguita all’aria in un luogo areato e all’ombra. Il cono marrone è l’esito della prova ‘in forno’: benchè uscito bello verde, aromatico e cartaceo dopo meno di una settimana è diventato marrone e ha perso tutto il suo aroma. Il cono verde…

Fertilizzare.

Dalla ripresa vegetativa al post raccolto dei coni somministro questo composto per via fogliare fino a che si riesce da sotto e poi irrigando alla base della pianta sul terreno, leggermente sarchiato e liberato da eventuali erbacce, quando ha raggiunto altezze per cui le foglie non si riescono più a raggiungere con mezzi ‘umani’. La…

Primi fiori.

Nonostante sia il primo anno di impianto, alcune varietà (americane ) hanno già iniziato lo sviluppo dei futuri coni. Le aree marroni, molto piccole, ritengo siano un segno di pseudoperonospora. Continuerò le valutazioni per comprendere meglio la loro evoluzione, soprattutto in funzione dell’andamento climatico: agosto è il mese ottimale per le patologie fungine poichè è…