Gettare le basi per il 2016.

Anche se è iniziata la fase di riposo delle piante non è così per il coltivatore, cioè io. Dopo aver messo a dimora un centinaio di piante nate da seme (derivate da femmine di diverse varietà da birra note che coltivo, e dal maschio selvatico della mia zona), ho prelevato 44 rizomi da 4 piante…

Bilancio 2015.

Penso di poter trarre le conclusioni di quest’annata di coltivazione. Ha fatto molto caldo e ha piovuto poco fino a metà agosto. Questo ha comportato effetti positivi e negativi insieme: positivi: totale assenza di peronospora e ioidio (patologie fungine favorite da umido e caldo insieme) ma anche scarsa crescita vegetativa che se da un lato…

Ultimo trattamento.

Approfittando di questa pausa dalla pioggia e dal fatto che le temperature sia diurne che notturne sono attorno ai 10 gradi C, ho distribuito del solfato di rame (poltiglia bordolese) sul terreno sia attorno alle piante sia tra le piante, in sostanza lungo tutto il filare. Lo scopo è quello di ostacolare il più possibile…

Pacciamare.

Prima dei rigori invernali è importante proteggere le zolle con le gemme dormienti dei futuri tralci coprendo la superficie con uno strato di circa 20 cm di corteccia e rami tritati. Questo sistema ha un molteplice vantaggio: oltre che da copertina per l’inverno, aiuterà durante la prossima stagione nel controllo delle erbacce, decomponendosi gradatamente arricchirià…

Fertilizzare.

Dalla ripresa vegetativa al post raccolto dei coni somministro questo composto per via fogliare fino a che si riesce da sotto e poi irrigando alla base della pianta sul terreno, leggermente sarchiato e liberato da eventuali erbacce, quando ha raggiunto altezze per cui le foglie non si riescono più a raggiungere con mezzi ‘umani’. La…

Primi fiori.

Nonostante sia il primo anno di impianto, alcune varietà (americane ) hanno già iniziato lo sviluppo dei futuri coni. Le aree marroni, molto piccole, ritengo siano un segno di pseudoperonospora. Continuerò le valutazioni per comprendere meglio la loro evoluzione, soprattutto in funzione dell’andamento climatico: agosto è il mese ottimale per le patologie fungine poichè è…