Maschi……. tanto inutili quanto temuti.

Ebbene sì, se ne parla tanto, si temono quelli selvatici pronti a fecondare i sospirati coni, in alcuni paesi addirittura è fuori legge la loro coltivazione, i semi delle varietà non si trovano, e non sono neppure necessari per la propagazione delle piante da birra.

Eppure esistono. Dagli incroci con maschi selvatici e femmine di varietà note si sono ottenute le varietà migliorate e ambite da tutti gli home brewers del globo.

Presentano un dimorfismo notevole rispetto al fiore femminile e salvo una differenza non sempre valutabile della dimensione e legnosità rispetto al tralcio femminile, solo alla fioritura si distingue il maschio dalla femmina, solo allora il dimorfismo sessuale si manifesta (la pianta è definita dioica in botanica, cioè con piante distinte per sesso).

Luglio si avvicina e con esso la fioritura del maschio (in anticipo sulla femmina).

Per rispetto ve lo voglio presentare:

 

DSCF0102DSCF0101

DSCF0295I fiori si presentano riuniti in pannocchie di colore giallo-biancastro.Il loro polline raggiunge le infiorescenze femminili grazie al vento (impollinazione anemofila). Ad oggi non si sono evidenziati allergeni responsabili di manifestazioni allergiche respiratorie.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s